Come avere un bel profilo Instagram

Come avere un bel profilo Instagram

Instagram è un tripudio di colori, glamour e foto al limite della perfezione. Vi sarà probabilmente capitato di sbirciare i profili degli influencer più famosi, e magari provare un pizzico di invidia per tutti quegli scatti al top. Come avere un bel profilo Instagram? Si tratta di una domanda molto frequente, non solo da parte degli aspiranti influencer, ma anche da chi vorrebbe solamente avere un bel profilo ordinato, con tutte le cose al suo posto ed esteticamente gradevole.

Utopia? Assolutamente no. Con un po’ di dedizione e attenzione, vedrete che avere un profilo curato, che indubbiamente attirerà nuovi follower e di conseguenza più reactions ai vostri contenuti e alle vostre storie, è un gioco da ragazzi. In questo articolo vedremo che bastano veramente poche e piccole accortezze per avere un netto miglioramento di qualità di un profilo Instagram.

Inoltre, questo potrebbe essere di grande utilità per coloro che vogliono sfruttare Instagram per vendere, grazie anche al nuovo account aziendale introdotto da Instagram stesso. Un profilo ben tenuto, infatti, ha maggiori probabilità di attirare ulteriori clienti. Dunque non perdiamoci in chiacchiere e cominciamo a vedere, quindi, alcune dritte, consigli e suggerimenti pratici su come avere un bel profilo Instagram.

Come avere un bel profilo Instagram

Come avere un bel profilo Instagram, le basi: il nome utente, la bio

Uno dei primi step fondamentali per rendere il proprio account Instagram più accattivante è indubbiamente quello della scelta del nome utente. Potete usare semplicemente il vostro nome e cognome, o il nome del vostro brand se usate Instagram a scopi di business (in tal caso, è fortemente consigliabile trasformare il proprio profilo in un account aziendale). Il nome dev’essere semplice, deve catturare l’attenzione e dev’essere facile da ricordare, per potervi cercare in un secondo momento.

Anche la biografia è essenziale, in quando sarà una delle prime cose su cui poggerà lo sguardo un utente che visiterà il vostro profilo. Nella bio non bisogna essere prolissi. Dite chi siete, cosa fate, o parlate della vostra attività nel caso di un account usato a scopi aziendali, usando, se opportuno, anche un pizzico di ironia o sarcasmo. Una cosa che può risultare molto utile è quella di inserire un link al proprio sito web, per reindirizzare più rapidamente i possibili interessati.

Ultima, ma non meno importante, è l’immagine del profilo. Anche questo sarà uno dei primi elementi che attirerà l’attenzione, ed è quindi importante sceglierla bene. Se il profilo riguarda voi o la vostra figura professionale sarà una buona idea quella di mettere una foto che vi ritrae, in special modo un primo piano che metta ben in evidenza il volto. Nel caso in cui l’account sia dedicato alla vostra attività o al vostro brand, è caldamente consigliato mettere il logo di riferimento come immagine del profilo, così sarà istintivamente associato al marchio.

L’importanza dell’estetica

Dopo aver visto le basi per come avere un bel profilo Instagram, passiamo ora a una delle parti più importanti da considerare: il vostro feed. Instagram, come ben sappiamo, si basa essenzialmente sulla condivisione di foto e video, anche se prevalentemente foto. Per farla breve, è il fulcro del suo funzionamento.

Come avere un bel profilo Instagram con un feed ordinato ed esteticamente apprezzabile non è così difficile come può sembrare. Innanzitutto, sfruttate i filtri che Instagram vi offre. Se non sono di vostro gradimento, potete usare app secondarie come PicsArt, Vsco e Afterlight per cercare altre tipologie di filtri, o per crearne di personalizzati.

Questo, tuttavia, non significa usare i filtri in maniera casuale ogni volta, perché si rischia di scombinare totalmente il profilo. Scegliete una gamma limitata di filtri che vi piacciono e alternateli nelle vostre foto. In questo modo, il vostro profilo avrà un pattern delineato che seguirà a ruota. Per la scelta dei filtri, potete aiutarvi decidendo una palette di colori tematica per il vostro profilo, in modo da potervi orientare su filtri che la rispecchiano.

Un altro utile suggerimento è quello di postare maggiormente fotografie realizzate alla luce del giorno, perché una fotografia luminosa viene in genere di gran lunga preferita a uno scatto notturno, e questo aiuta a incrementare la popolarità del profilo.

Oltre a filtri e luminosità, anche la foto in sé dev’essere, come si dice in gergo, “instagrammabile“. Quando state per scattare, fate finta di stare effettuando un book fotografico e improvvisate un set per abbellire e rendere particolare la vostra foto.

Potete anche, eventualmente, chiedere a un’altra persona di scattarvi foto. Infine, cercate di essere più variegati possibili nella pubblicazione delle vostre foto: alternate paesaggi a selfie, stralci di vita quotidiana e cibo appetitoso. Anche questa è una strategia vincente. Per concludere, potete anche osservare e prendere spunto dai post dei profili più popolari e famosi (mi raccomando: cercare ispirazione, non copiare!) per aiutarvi nell’intento.

La frequenza dei post: come programmarli e quando pubblicare

Anche la frequenza di pubblicazione dei post su Instagram gioca un ruolo cruciale su come avere un bel profilo Instagram. Un profilo con una scarsa frequenza di pubblicazione, se non addirittura abbandonato, perderà di interesse se non aggiornato e di conseguenza anche follower, interazioni e reactions. Al contrario, una pubblicazione continua può risultare estenuante e pesante per un potenziale seguace, che potrebbe stancarsi e smettere di seguire il vostro profilo Instagram per il motivo diametralmente opposto al precedente.

Un ottimo trucco, in questo caso, è selezionare le foto migliori di quelle che avete scattato per pubblicarle sul vostro profilo Instagram. Può risultare utile, per esempio, quando siete in vacanza e, come capita la maggior parte delle volte, scattate tantissime foto. Pubblicarle tutte insieme, può generare l’effetto descritto poche righe fa, cosa che sarebbe meglio evitare il più possibile.

Programmare i post su Instagram può essere una tattica molto utile, soprattutto se avete un account aziendale o creator e volete pubblicare post a orari strategici, ma per varie ragioni non potete stare costantemente dietro al vostro account Instagram. Instagram non ha implementata in sé la funzione di programmazione di post, ma è una cosa tranquillamente fattibile usando delle applicazioni di terze parti, come Later e HotSuite, partner ufficiali di Instagram, o Facebook Creator Studio da computer.

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visibilitymagazine.it non costituisce in alcun modo una testata giornalistica. Tutti i diritti sono riservati – Cookie policy

Giulio Tavella – Partita iva: 02551040997