Come sbloccare una persona su Instagram

come sbloccare una persona su instagram-visibility reseller

Come sbloccare una persona su Instagram. Scopriamo insieme come conoscere e capire questa funzione del nostro social media preferito.

Come sbloccare una persona su Instagram… Quando ci ripensi

Già, perché molto spesso non ci ripensiamo affatto ad accettare di nuovo che qualcuno venga a curiosare sul nostro profilo Instagram. Ma perché ci comportiamo così?

Non bisogna farsene certamente una colpa. Non è nata certamente con internet o i social media la regola di quando si è pubblici. Cioè, più sei visibile ed esposto agli altri, più sei conosciuto ed in un certo senso importante, più sei vulnerabile.

Certo, perché si accetta in maniera silenziosa che gli altri possano entrare in qualunque momento e in qualsiasi aspetto della nostra vita. Se vogliamo aprirci al mondo, dobbiamo essere pronti ad accettarne le conseguenze. Allo stesso modo, da quando esiste internet, abbiamo imparato a conoscere tutte le possibili minacce che dal mondo (virtuale) esterno, fuori dal nostro PC, possono arrivarci.

Nel tempo abbiamo imparato a contrastare virus, malware, troian, posta non desiderata, tentativi di truffa e furto dei nostri dati sensibili… Infine, sono arrivati i social media. Tutti abbiamo gioito davanti alla possibilità di poter finalmente raggiungere tutti, chi conoscevamo e tanti altri ancora. Anche qui, molto presto, sono arrivate le insidie.

Dai primi forum al blocco su Instagram. Come è iniziata?

All’inizio fu con MSN, e poi con le prime piattaforme di incontro e scambio. Chi di noi non nato esattamente ieri non ricorda ad esempio Badoo? Quei portali, purtroppo, hanno rappresentato la prima occasione  per chi volesse crearsi anche una falsa identità per scopi non esattamente lodevoli. I primi “profili fake, si direbbe oggi.

Arrivati finalmente i social media, il problema si è moltiplicato. Oltre ai profili fake, ai tentativi di truffa, frode e plagio di altre persone, c’è stato e c’è ben altro. Ad esempio c’è chi si nasconde dietro nomi utenti e immagini molto vaghe, che nulla dicono della vera persona che sta dietro.

Questi aggrediscono senza freni chiunque per qualunque motivo, qualsiasi cosa scriva o pubblichi. Più si tratta di personaggi noti, ovviamente, più è golosa l’occasione per quei così detti “leoni da tastiera”.

Bloccare un contatto su Instagram. Gli a-social

Si comprende molto bene a questo punto che il contesto che ci ritroviamo a vivere, che sia attraverso un PC o uno smartphone, sia piuttosto difficile e complicato. A un occhio più distratto i social media possono sembrare un gioco divertente, ma non è così. Oggi rappresentano una fetta sempre più vasta del marketing e del commercio. Luoghi appetibili per chi voglia farsi conoscere dai compratori di oggi e di domani: i giovani.

Non solo.

La parola d’ordine dei tempi moderni è sharing, condivisione

La parola d’ordine dei tempi moderni è sharing, condivisione: in inglese, come la maggior parte delle parole che usiamo. Condividiamo tutto: i mercati e le economie nazionali, le regole comunitarie, le informazioni, le foto, i luoghi visitati e le persone conosciute, le app di giochi, gli interessi. Le grandi compagnie che gestiscono i social sanno che consentire la condivisione è fondamentale per creare flusso di dati, informazioni sensibili che le aziende pagheranno.

Tutto questo non poteva non avere delle conseguenze. Più qualcosa ha meccanismi complessi, più aumentano le potenzialità, maggiori sono le trappole. Tutto questo perché aumentano gli interessi o semplicemente chi ha cattive intenzioni puramente personali si sente più stimolato ad agire.

Così su Facebook, Twitter e, ovviamente, anche Instagram, esplodono i “fenomeni spam”. Persone, vere o fake che siano, pronte a sparare a zero su chiunque, scatenando ire su ire. Quello che è importante, nel quadro generale, è perché si ricorre al blocco prima di arrivare a sapere come sbloccare una persona su Instagram.

Le persone, insomma, sembrano spesso prese da una smania di onnipotenza sui social

Si sentono più forti per la distanza che c’è quando siamo sui social. Così, da quel momento si prendono il diritto di entrare in tutto quello che riguarda chi ha un profilo pubblico. Non si deve per forza interpretare pubblico come famoso, ma anche semplicemente un account che non ha restrizioni sulla privacy.

come sbloccare una persona su instagram.visibility reseller
Come sbloccare una persona su Instagram-  Visibility Reseller

Chiaramente è molto facile che ci si lasci prendere da un certo tipo di comportamento molesto e presuntuoso. Non per questo però abbiamo a che fare per forza un losco dalle brutte intenzioni, un pervertito oppure un raffinato pirata informatico. Tutto può essere molto più banale. Al punto che si potrebbe trattare perfino di una persona che si conosce già.

Quindi, chi è “a-social”, se così possiamo dire? Chi si sente minacciato o violato nella privacy e censura gli altri al punto poi da voler capire come sbloccare una persona su Instagram, forse anche un po’ troppo facilmente? Oppure chi spinge a bloccare, comportandosi davvero da persona molesta? Forse la verità sta nel mezzo.

Ma ora è tempo di scoprire come fare un passo indietro quando si capisce di avere esagerato, e sbloccare una persona su Instagram!

“Bloccatori” un po’ troppo frettolosi e pentiti su Instagram? Avete veramente preso un abbaglio bloccando una persona? Seguite questi pochi passi:

Sullo smartphone, accedete al vostro profilo (l’immagine in basso a destra). Dopodiché, andate sulle tre lineette e selezionate Impostazioni. Spostatevi da qui su Privacy, e quindi su “Account bloccati”.

Infine, non devi fare altro che trovare il nome della persona e fare tap sul pulsante blu Sblocca. Semplice… come ammettere di aver sbagliato!

Vi abbiamo veramente detto tutto sulle minacce alla privacy nei social, utenti molesti e su come sbloccare una persona su Instagram.

Se l’argomento vi ha incuriositi, potrete scoprire qualcosa di interessante qui.

 

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visibilitymagazine.it non costituisce in alcun modo una testata giornalistica. Tutti i diritti sono riservati – Cookie policy

Giulio Tavella – Partita iva: 02551040997