Scaricare le Instagram Stories

scaricare instagram stories-visibility reseller
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Instagram è un fiume continuo e incessante di informazioni e pubblicazioni multimediali che si susseguono senza fiato e quindi senza mai alcuna soluzione di continuità. In questo inesorabile flusso, però, c’è un media che sta attirando l’attenzione più di ogni altro ed è a oggi utilizzatissimo, sia da profili privati che da account aziendali: le stories. C’è modo di “bloccare il flusso” catturando quelle che ci colpiscono di più? Certamente sì, per questo ora siamo qui. Scopriamo insieme come scaricare le Instagram Stories!

Scaricare  Stories. Perché di storie c’è sempre bisogno!

Già è proprio così. I social media alimentano il bisogno delle persone di stare al centro dell’attenzione, oppure viceversa, di osservare e sentire la tranquillità di dire la propria nei confronti di chi lo è. Attenzione, non è né vayeurismo, né egocentrismo, per lo meno non in tutti i casi. Instagram rappresenta proprio questa necessità delle persone. Oggi, in particolare nel periodo in cui siamo stati costretti in isolamento dal lockdown, vivere storia a distanza è stato emotivamente e psicologicamente vitale. Oltre la TV e le serie on demand, abbiamo avuto e abbiamo imparato ancora più di prima a usare i social. Instagram in questo senso si è rivelato fondamentale.

Tutti hanno fatto la loro parte grazie a Instagram. Le fashion blogger, gli influencer, di qualunque genere artistico e non, le campagne aziendali che hanno riscoperto uno storytelling più narrativo ed emozionale, le persone qualunque che seguiamo. Ognuno di loro, senza distinzione di categoria di appartenenza, status e numero di follower, ha raccontato la propria vita agli altri condividendo le difficoltà e le speranze. Un abbraccio collettivo, tanto virtuale quanto sentito e reale, che a suon di hashtag e pubblicazioni ha raggiunto tutti quanti.

Instagram. Ci sono storie e stories

Ma quante possibilità ci vengono offerte da questo agile social nato per gli smartphone e che oggi, dopo l’acquisizione da parte di Facebook e l’integrazione con il sistema di analisi e pubblicazione da browser “Creator Studio”, è accessibile anche da personal computer? Una vasta gamma in effetti. Instagram è un flusso continuo, come abbiamo spiegato prima.

Tutto ciò che è narrazione passa da lì a un ritmo frenetico, con feed che si aggiornano costantemente, tanto quanto può fare una piattaforma con un miliardo di utenti attivi. E tutto viene filtrato (mai termine fu più azzeccato) con una serie di tools che fanno di Instagram quasi un pioniere di una forma di comunicazione social nuovo e attuale.

Chiunque voglia lasciare qualcosa di sé da condividere su IG può farlo con video brevi, post fotografici, attraverso immagini reali di sé in qualsiasi momento della propria vita in maniera naturale oppure utilizzando “filitri”: effetti visivi, emoji, stickers, colonna sonora e testi! Tutto ciò è la storia che noi offriamo agli utenti.

E poi, naturalmente, ci sono le stories. Per loro natura restano visibili non più di 24 ore e se si tratta di video, mai più lunghi di 15 secondi. Sono dunque brevi, rapide, istantanee. Ed è proprio così che vanno interpretate più di qualunque altro strumento di pubblicazione su Instagram: vere e proprie istantanee di vita, solitamente utilizzate per rimarcare momenti salienti.

Instagram stories. Come catturarle? 

Bloccare un flusso inarrestabile in una realtà liquida come quella dei social e di Instagram può sembrare impossibile, ma non è così. Il cellulare rappresenta oggi un multimedia che ci sottopone giornalmente a una vera e propria iper stimolazione sensoriale. Ma qualcosa alla fine resta sempre perché ci colpisce maggiormente. Niente cattura come ciò che comunica un racconto, per cui la domanda al centro di tutto è: Ma posso salvare le stories che mi piacciono? Certo che sì!

Vi tranquillizziamo subito, perché quale che sia il vostro sistema operativo, iOS oppure Android, potrete riuscire a salvare una Instagram story ugualmente.

Tanto per cominciare, potrete accedere al salvataggio delle storie direttamente dall’applicazione Instagram.

Effettuato il log in, basterà fare tap sull’icona della nostra immagine profilo. Fatta questa rapidissima e banale operazione, avete accesso a tutte le stories che avete realizzato e pubblicato. 

Bene, arrivato a questa sezione delle tue storie, individua la prima che vuoi scaricare per poterla tenere con te. Individuata la tua prima “story del cuore” muovi il dito verso il basso, vai sull’icona della freccia che indica il basso contenuta nel menù che ora ti sarà apparso. Benissimo, hai appena scaricato la prima story nella gallery del tuo dispositivo mobile!

Se la mia Instagram story è passata alla storia da pochissimo?

Bene, allora in questo caso il meccanismo è ancora più semplice! Entrate sempre dal vostro profilo nel riquadro dell’avatar da cui potrete vedere le stories. In alto sulla destra troverete il simbolo del cerchio con all’interno una freccia che punta a sud, l’icona per eccellenza che indica il download. Se la vostra storia da salvare è stata pubblicata nell’arco delle ultime 24 ore questa è la strada rapida che potrete intraprendere. 

Scaricare le Instagram Stories- Visibility Reseller

Scaricare le Instagram Stories- Visibility Reseller

Ma sapevate che c’è ancora uno stratagemma per salvare più rapidamente anche le stories pubblicate ben prima delle 24 ore? Vi guidiamo noi! Attivate la fotocamera direttamente da Instagram, dopodiché fate tap sull’icona dell’ingranaggio. Da qui accederete alle Opzioni per le store, e tra le varie troverete anche Salva nell’archivio. Per “validare” tale operazione dovrete però renderla automatica: per fare questo, sempre nelle Opzioni per le storie, portate su On la “levetta” del comando “Salva sul rullino foto”. 

L’accesso all’archivio stories è disponibile dall’icona dell’orologio in alto a sinistra. Da qui si sceglie la storia e si fa tap sulla stessa, poi sull’icona (…) e nel menù che compare di conseguenza, si seleziona Salva Foto.

E per scaricare le Instagram Stories degli altri?

La risposta a questa domanda è, ancora una volta, sì! E il procedimento è altrettanto, se non addirittura più semplice di quelli fin qui illustrati per salvare le proprie Instagram Stories. Se infatti si tratta di video che, vi ricordiamo, per le storie non possono mai superare i 15 secondi, possono essere registrati sul proprio dispositivo mobile. Mentre le foto… be, uno screenshot, è ovvio! Il proprietario della storia non riceverà mai una notifica al proprio account per segnalargli l’avvenuta “cattura” di una sua storia, ma sarà vostro buon senso richiedere l’approvazione se la si voglia ri-condividere. Il tutto, ovviamente, può essere fatto tanto da iOS che da Android.

Volendo esistono anche app esterne per questo scopo, come Story Saver for Isntagram per Andorid, ma questa, signore e signori, è un’altra storia…

Vi abbiamo dato tutti i consigli e le indicazioni per poter salvare le storie “del cuore”, vostre e altrui, su Instagram.

Se l’argomento vi ha incuriositi, potrete scoprire qualcosa di interessante qui.